APE,
Certificati energetici a Roma e Provincia


Chiamaci per informazioni

06 89560391

APE a partire da € 80

Contattaci

Richiedi l'Attestato di Prestazione Energetica - APE compilando il modulo

Che cos'è l'APE o Attestato di Prestazione Energetica
e quando si deve fare


home_taxi_iconbox_1

APE

Attestato prestazione energetica (APE)
L' A.P.E. (prima delle modifiche del decreto 63/2013 veniva chiamato A.C.E.) è un documento che descrive le caratteristiche energetiche di un edificio, di un abitazione o di un appartamento. E' uno strumento di controllo che sintetizza con una scala da A a G le prestazioni energetiche degli edifici. Al momento dell' acquisto o della locazione di un immobile, oltre ad essere obbligatorio, è utile per informare sul consumo energetico e aumentare il valore degli edifici ad alto risparmio energetico. L' Attestato di Prestazione Energetica (APE) non va confuso con l' Attestato di Qualificazione Energetica (AQE).

home_taxi_iconbox_2

QUANDO

L’obbligo di redazione ed informativa APE si deve rispettare in due casi:
  • Per tutte le compravendite immobiliari e per tutti gli atti traslativi la proprietà (cioè per l’acquisto / vendita della casa-locale): l’obbligo è in capo al venditore.
  • Per tutti i nuovi contratti di locazione, di edifici e/o appartamenti, soggetti a registrazione (cioè per affitto): l’obbligo è posto al locatore, ossia il proprietario.

L’obbligo di semplice redazione APE si ha nei seguenti casi:
  • Per gli Immobili ristrutturati: si deve redarre o aggiornare l’Attestato di Prestazione Energetica. Vige l’obbligo in caso di “ristrutturazioni importanti”, ossia che vadano ad interessare più del 25% della superficie dell’intero involucro dell’edificio comprensivo di tutte le unità immobiliari.
  • Modifica degli impianti di climatizzazione, produzione di acqua calda sanitaria e ventilazione, o per interventi volti a migliorare l’efficienza energetica dell’edificio per cui richiedere le relative detrazioni fiscali.
  • Per tutti gli edifici nuovi: questi devono essere corredati di APE. Per nuovo edificio si deve intendere una costruzione realizzata con permesso di costruire o Dichiarazione di Inizio Attività richiesti o presentati dopo l’8/10/2005.

Nel dettaglio, le prescrizioni per il proprietario d’immobile sono: A) obbligo di dotazione, ossia che gli immobili debbano avere la propria certificazione energetica, tanto che ci sia quanto che non ci sia un trasferimento di proprietà o una locazione in corso; B) obbligo di allegazione, ossia che all’atto di compravendita della Unità Immobiliare è necessario allegare l’APE; C) obbligo di consegna, cioè che la certificazione energetica vada consegnata all’acquirente, o all’affittuario in caso di contratto di locazione; D) obbligo di informativa: ossia informare l’acquirente (o l’affittuario) circa i dettagli dell’efficienza energetica dell’edificio.

home_taxi_iconbox_3

COSTO

Il costo di un certificato, come per altri servizi professionali, non è soggetto a tariffazione minima decisa dagli Ordini o dagli Enti.
Il prezzo di una certificazione energetica per un appartamento varia a seconda della città e delle caratteristiche dell'unità immobiliare. Più alto è il costo per immobili diversi dagli appartamenti come ville, case a schiera, negozi, uffici, etc

Se hai bisogno di un APE puoi contattarci direttamente. La nostra offerta è limpida, semplice e senza sorprese: abbiamo un metodo standardizzato, senza intermediari che ci permette di offrire un servizio completo, efficace ed economico.

Sanzioni per mancata allegazione dell'APE al contratto

L'obbligo di allegazione è stato introdotto pena la nullità dell'atto stesso. Si tratta di una nullità assoluta, che può essere fatta valere da chiunque e può essere rilevata d'ufficio dal giudice; l'azione per far dichiarare la nullità non è soggetta a prescrizione. In ballo, dunque, c'è il rischio di trovarsi in mano un contratto non effettivo, oltre al fatto che in caso di vendita il proprietario che viola l'obbligo di dotazione dell'attestato di prestazione energetica è punito con una sanzione amministrativa non inferiore a 3mila euro e non superiore a 18mila euro; in caso di nuovo contratto di locazione il proprietario che viola l'obbligo è invece punto con una sanzione amministrativa non inferiore a 300 euro e non superiore a 1.800. A questo si somma poi la necessità di indicare nella pubblicità di vendita o affitto l'indice di prestazione energetica: in caso di mancata indicazione nei cartelli sono previste sanzioni amministrative.

Dove Siamo